Codice Etico

L'etica in tutti i processi aziendali è senz'altro un valore necessario è fondamentale per lo sviluppo della qualità e della competitività, poiché tende a favorire la crescita in un contesto di equilibrio sociale ed economico sostenibile. Introdurre un codice etico in ambiente aziendale vuol dire non solo tener conto degli interessi specifici di riferimento, ma soprattutto definire delle modalità concrete di applicazione, grazie ad una ferma volontà manageriale, alla coerenza del management, ed un forte senso di responsabilità dell'azienda. L'etica deve coinvolgere i comportamenti tanto collettivi quanto individuali e l'applicazione dei principi su citati deve riguardare sia il rispetto delle leggi sia il rispetto dei valori morali.


PowerMe ha recepito le indicazioni del Decreto Legislativo 231/2001 per quel che concerne la realizzazione di un modello di organizzazione volto a contrastare i comportamenti delittuosi.

In nessun modo la convinzione di agire nell’interesse e/o a vantaggio di PowerMe può giustificare l’adozione di comportamenti in contrasto con il Codice Etico.

Il rispetto delle norme del Codice Etico si ritiene parte integrante delle obbligazioni contrattuali assunte dai dipendenti.

Accanto ai fondamenti della convivenza civile quali il rispetto delle leggi e delle norme vigenti, l’onestà, la correttezza, l’integrità e la trasparenza, PowerMe ha definito il proprio Codice Etico, la cui osservanza è richiesta senza alcuna eccezione agli amministratori, ai sindaci, a tutto il personale, ovunque operante e/o dislocato, ed a tutti i terzi che svolgano attività lavorativa, anche occasionale, per conto di PowerMe.

Modifiche ed aggiornamenti del Codice Etico saranno sottoposte all’approvazione della Direzione.

Codice Etico di PowerMe Srl

1 - Tutela delle risorse umane

Le risorse umane sono un elemento centrale ed indispensabile per l’esistenza dell’impresa.

La dedizione, la professionalità, l’etica dei dipendenti sono condizioni necessarie al conseguimento degli interessi di PowerMe.

PowerMe si impegna a sviluppare le competenze e le capacità di ciascun dipendente affinché l’energia e la creatività trovino piena espressione con massimizzazione del potenziale dell’individuo.

Tutti sono chiamati a contribuire per promuovere e mantenere un clima di reciproco rispetto dell’ambiente di lavoro con particolare riguardo alla sensibilità altrui.

Ogni collaboratore è tenuto a svolgere le proprie attività in modo responsabile, onesto e diligente.

2 - Tutela del lavoratore e della sicurezza sui luoghi di lavoro

La sicurezza dei lavoratori ovunque dislocati ed operanti è obbiettivo primario di PowerMe, che a tal fine promuove e raccomanda il rigoroso rispetto delle norme di legge e delle procedure poste a garanzia della sicurezza dei luoghi di lavoro.

PowerMe si impegna a diffondere una cultura della sicurezza mediante formazione sulla natura dei rischi ed a preservare la salute e la sicurezza dei lavoratori attuando interventi preventivi.

PowerMe è contraria a qualunque utilizzo di lavoro nero/clandestino/minorile e raccomanda che tale profilo sia controllato e approfondito con particolare riguardo anche ai fornitori.

PowerME , raccomanda il rispetto delle normative e delle prescrizioni vigenti in materia di idoneità tecnico-professionale e sicurezza sul lavoro in fase di installazione, attivazione e manutenzione delle soluzioni tecnologiche fornite.

3 – Tutela dei clienti

Il soddisfacimento delle aspettative e delle esigenze dei clienti, nel rispetto degli interessi dell’azienda, è obiettivo primario di PowerMe.

Viene richiesto a tutti coloro che prestano la propria attività lavorativa di collaborare affinché anche solo erroneamente non vengano venduti prodotti con specifiche qualitative e/o quantitative non conformi a quanto rappresentato e garantito al cliente.

4 – Tutela dell’ambiente

PowerMe esige da chiunque presti la propria attività lavorativa in suo favore, il più rigoroso rispetto del patrimonio ambientale e del territorio.

E’ fatto assoluto divieto di trattare lo smaltimento dei rifiuti in violazione delle norme di legge e delle procedure aziendali.

PowerME , raccomanda l'utilizzo di soluzioni efficienti dal punto di vista energetico ed a basso impatto ambientale, utilizzate correttamente ed in conformità con le prescrizioni indicate sulle schede tecniche e contenute nei manuali di istruzione. La garanzia è soggetta all’uso corretto dei prodotti, in conformità con le prescrizioni indicate sulle schede tecniche e contenute nei manuali di istruzione di ciascun prodotto offerto.

5 – Imparzialità nelle contrattazioni

I processi d’acquisto devono garantire:

  • massimo vantaggio competitivo per PowerMe, compatibilmente con la piena soddisfazione del cliente;
  • concessione di pari opportunità ad ogni fornitore;
  • chiarezza e trasparenza nelle condizioni di fornitura;
  • minimizzazione dei rischi operativi a carico di PowerMe.

I contratti di fornitura devono essere stipulati nel rispetto di tutte le norme di legge in materia di subappalti, in particolare nel settore dei contratti ad evidenza pubblica.

E’ vietata qualsiasi forma di pressione sulle persone competenti a scegliere i fornitori ed a gestire i rapporti con gli stessi finalizzata ad orientarne le decisioni e i comportamenti.

6 - Trasparenza nella contabilità

Tutte le azioni e le negoziazioni compiute da PowerMe sono ispirate ai seguenti principi:

  • massima correttezza gestionale;
  • completezza e trasparenza delle informazioni;
  • legittimità sotto il profilo legale e sostanziale;
  • chiarezza e verità dei riscontri contabili secondo le norme vigenti e le procedure interne.

La legge esige l’applicazione dei principi di trasparenza, correttezza e veridicità dei bilanci e delle comunicazioni sociali, PowerMe impone l’adozione di detti principi al proprio interno anche al fine di salvaguardare quella fiducia che deve poter essere riposta nella veridicità di tutte le informazioni contenute in detti documenti da parte di chiunque ne sia il destinatario.

7 - Divieto di falsificazione ed illecito utilizzo di banconote, carte di pubblico credito, valori di bollo

In linea con l’esigenza di assicurare correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari, PowerMe esige che i propri dipendenti rispettino la normativa vigente in materia di utilizzo e circolazione di monete, carte di pubblico credito e valori di bollo e sanzionerà severamente qualunque comportamento volto all’illecito utilizzo nonché alla falsificazione di carte di credito, valori di bollo, monete e banconote.

8 – Divieto di collaborazione con associazioni criminose e riciclaggio

PowerMe condanna e quindi espressamente vieta condotte che direttamente o anche solo indirettamente possano integrare forme di collaborazione con associazioni criminose in genere e di stampo mafioso. E’ inoltre vietata ogni operazione che possa concretizzarsi in un utilizzo di denaro, beni o utilità di provenienza illecita nonché qualunque attività e/o forma di riciclaggio.

9 - Repressione di attività terroristiche e di eversione dell’ordine democratico

PowerMe esige dai propri dipendenti il rispetto di tutte le leggi e regolamenti che vietano lo svolgimento di attività terroristiche nonché di eversione dell’ordine democratico, pertanto vieta anche la semplice appartenenza ad associazioni con dette finalità. È fatto inoltre espresso divieto a ciascun dipendente di farsi coinvolgere in qualsiasi pratica o altra azione idonea ad integrare condotte terroristiche o di eversione dell’ordinamento.

10 – Tutela della concorrenza

PowerMe riconosce che una corretta, leale e libera concorrenza costituisce uno stimolo alla crescita ed al miglioramento continuo dell’impresa. Nei contatti con le società concorrenti, il personale deve tassativamente evitare di discutere di temi confidenziali la cui comunicazione non sia strettamente pertinente e necessaria alla specifica trattativa negoziale. 

Milano - Ottobre 2017

Claudio Moro - Presidente

Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser